Vision

Orto Simbiotico Biodiverso

Generare un ecosistema simbiotico in grado di auto rigenerarsi, garantendo alle piante coltivate le migliori condizioni per crescere in modo sano e naturale come la natura le ha concepite.

In un mondo dove la produzione alimentare è sempre più compromessa dall'uso indiscriminato di prodotti chimici Fitofarmaci e Fitoregolatori, Fitormoni di sintesi in grado di alterare il comportamento dei vegetali coltivati e garantire elevati standard quantitativi, procurarsi cibo sano e gustoso tipico della tradizione contadina pre "Rivoluzione Verde" (*) è sempre più difficile.
Le attuali pratiche di coltivazione intensiva monocoltura nel corso degli anni hanno compromesso pesantemente l'ecosistema alterando gran parte della Biodiversità non facendo distinzione fra soggetti dannosi da quelli utili.

(*) 1974
Agrobotica considera come data di riferimento il 1974, anno di iscrizione nel registro nazionale della varietà del grano duro denominato Creso ottenuto in Italia mediante irradiazione delle piante con raggi Gamma che provocavano mutazioni genetiche casuali.
Nel 1974 è iniziata anche la commercializzazione e diffusione del più famoso Erbicida non selettivo al mondo.

 
 
 

Se controlli i SEMI, controlli LA CATENA ALIMENTARE, controlli l'UMANITA'.

Nell'agricoltura intensiva dove è consentito l'utilizzo di sementi modificate geneticamente (OGM) da anni viene praticata quella che personalmente definisco EUGENETICA VEGETALE ovvero il miglioramento genetico di una specie a sfavore di altre.

I semi OGM vengono manipolati dall'uomo per resistere a particolari sostanze chimiche concepite per distruggere altre specie vegetali salvaguardando solo quelle modificate geneticamente, di conseguenza ci troviamo di fronte a specie di vegetali superiori plasmati in laboratorio dall'uomo, brevettati e utilizzati e/o venduti esclusivamente dai detentori dei rispettivi brevetti.

 
 

- Come è possibile brevettare qualcosa che è il risultato di milioni di anni di evoluzione?

- Come è possibile modificare geneticamente un essere vivente creato dalla natura?

- Come è possibile utilizzare prodotti chimici che distruggono la Biodiversità quando si conosce solo 1% dei microrganismi presenti nel suolo?

 
L'eredità Biologica del seme

Agrobotica con l'Orto Simbiotico Biodiverso Urbano vuole condividere le migliori pratiche contadine di un tempo riscoprendo l'autoproduzione di cibo partendo dal SEME che rappresenta un valore inestimabile in quanto permette di generare cibo sano e nuovo seme in grado di generare una nuova pianta dalle medesime caratteristiche biologiche.

ORTO SIMBIOTICO BIODIVERSO URBANO

L'autoproduzione alimentare rappresenta un grande valore, garantirsi la conoscenza di coltivare cibo sano come la natura lo ha concepito in milioni di anni di evoluzione.

Più il cibo di cui ci nutriamo è naturale e ricco di sostanze e microrganismi benefici, più il nostro organismo è in grado di difendersi e di mantenersi in salute.

L'Orto Simbiotico Biodiverso Agrobotica rappresenta la risposta a tutto questo ed è sfrutto di anni di ricerca e sviluppo sia nel campo della coltivazione tradizionale che fuori suolo (Idroponica ecc.)

Agrobotica ORTOGENESI ha la forma (l’unica cosa che lo accomuna) che ricorda il CAMPO GAMMA di forma circolare dove al centro era posizionata l'apparecchiatura che generava RAGGI GAMMA, le piante disposte in cerchio a varie distanze venivano bombardate dai raggi alterando in modo casuale la struttura genetica dei vegetali.
Utilizzando questa tecnica di Mutagenesi nel 1974 veniva registrata una nuova varietà di grano chiamato CRESO che, anche se non è riconosciuto fra gli OGM, rappresenta una specie modificata geneticamente dall'uomo non per naturale incrocio come avvenuto dal lavoro di Gregor Mendel e dall'italiano Nazareno Strampelli, ma indotta dall'uomo in modo artificiale.

Perché ORTOGENESI, Perché vengono utilizzate le più antiche pratiche contadine e la volontà di ritornare alla Genesi dell'agricoltura pre "Rivoluzione verde" che personalmente definisco come l’agricoltura precedente al 1974.

Al centro del cerchio, a differenza del Campo Gamma, in ORTOGENESI è presente un miscuglio di piante floreali capaci di attirare gli insetti Pronubi che con il loro incessante lavoro impollinano e fecondano le oltre 130 varietà di piante fra ortaggi piante aromatiche-officinali piccoli frutti, ancora in grado di riprodursi spontaneamente.

Agrobotica consente l’ibridazione fra specie vegetali purchè avvenute basandosi esclusivamente sulle leggi dettate dalla natura.

 
Tradizione contadina a domicilio

Agrobotica con il suo Orto Simbiotico Biodiverso Urbano vuole far riscoprire il sapore degli ortaggi tipici della tradizione contadina di un tempo, rigenerando la Biodiversità che quotidianamente viene compromessa da attività umane concepite per garantirsi maggiori profitti con minor sforzo a discapito della natura e del nostro meraviglioso pianeta.

Tutti gli sforzi fatti in più di 3 anni di studi, ricerca e sviluppo sono stati ricompensati da questa foto scattata il 25 Maggio 2019 nell’Orto Simbiotico Biodiverso Agrobotica.

Ivano Cremonesi
fondatore di Agrobotica.it
Biodiversità Urbana - Tradizione contadina a domicilio
.

Le foto della sezione Gallery sono tutte inedite, rigorosamente originali e realizzate da Agrobotica durante i lavori nei vari Orti Simbiotici Urbani Agrobotica.

Scarica questa pagina in versione pdf (2,03 mb)

Visualizza le foto della pagina Gallery